Aggiornato alle 17:39 del 14 dicembre 2018

IL COMMENTO

Capacity market, e adesso?

Di per sé il ritiro dell’Italia dalla posizione comune con altri sei Paesi Ue non inficia il nostro meccanismo. Ma la nuova posizione del Mise crea incertezza. E si comincia a temere lo stop definitivo

di C.M.

Forse è solo un modo per prendere le distanze da una posizione che effettivamente sembra cozzare con lo slancio ambientalista da sempre sostenuto dal M5S. Nondimeno, le dichiarazioni odierne del sottosegretario del Mise Davide Crippa gettano una nuova ombra sul destino del capacity market italiano




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it