Aggiornato alle 17:54 del 19 aprile 2019

“Piano energia-clima si fondi su neutralità tecnologica e analisi costi-benefici”

Le osservazioni di Confindustria: ruolo del gas, Fer, autoconsumo, riforma mercato elettrico, tutela, capacity market, phase-out carbone, efficienza, mobilità, semplificazione, ricerca, Ets, economia circolare

Il Piano energia-clima dovrà basarsi sui principi cardine della neutralità tecnologica e dell’analisi costi-benefici, con l’obiettivo di garantire “l’equilibrio migliore in termini di sostenibilità ambientale ed economica, competitività e sicurezza del sistema”. 




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it