Aggiornato alle 16:48 del 24 maggio 2019

“Pniec: no a contrapposizioni, serve il contributo di tutti”

Free: “Il cambiamento maggiore il Piano lo chiede al settore automotive e al mondo petrolifero, evitare una transizione traumatica”. Imprese e associazioni al convegno del coordinamento

Se per il mondo dell’elettrico la proposta di Piano energia-clima rappresenta nuove opportunità di sviluppo, al settore automotive e al downstream petrolifero il Pniec chiede un grande cambiamento. Bisogna allora “evitare il rischio, molto concreto, che questi comparti”, chiamati a “ristrutturarsi profondamente, entrino in contrapposizione” con l’elettrico. La transizione non deve essere “traumatica”. E’ partendo da queste considerazioni, esposte dal presidente G.B. Zorzoli




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it