Aggiornato alle 18:07 del 11 novembre 2019

E-mobility e programmi elettorali, “positivo che siano tutti d’accordo”

L’a.d. Enel Starace: “È un buon inizio”. Venturini (Enel X): “Con Ferrovie e Anas abbiamo la forza per cambiare completamente il Tpl in Italia”. A inizio maggio il punto sull’implementazione del piano colonnine

di Federico Gasparini

La presenza più o meno spiccata della mobilità elettrica nei programmi di tutti i partiti in vista delle elezioni del 4 marzo non può che essere ben vista da Enel, che entro il 2021 punta a chiudere il suo piano di infrastrutturazione da 14.000 colonnine

 



 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it