Aggiornato alle 17:13 del 19 luglio 2019

Rifiuti nucleari, Italia condannata dalla Corte Ue

“Situazioni interne non giustificano inosservanza obblighi comunitari”

Arriva la condanna dell’Italia per la mancata comunicazione del Programma nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi, a quasi quattro anni dal termine del 23 agosto 2015 fissato dalla direttiva 2011/70/Euratom. A poco più di un anno dal deferimento




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it