Aggiornato alle 18:56 del 21 febbraio 2020

Germania: “Ppa competitivi, ma non per gli energivori”

Studio dell'Agenzia per l'energia Dena: “Riformare il sistema degli incentivi”. Intanto accordi Iberdrola-Orange, Eph-Aeroporti di Parigi e Vattenfall-Deutsche Telekom. Portafoglio Shell a 1,3 GW

“Spesso i Ppa corporate sottoscritti in Germania sono già oggi più economici dei contratti convenzionali di acquisto di elettricità”. E’ la conclusione cui è giunto uno studio dell’Agenzia per l’energia tedesca Dena, basato su un confronto tra diversi impianti e fonti applicata a vari settori industriali




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it