Aggiornato alle 20:02 del 1 marzo 2021

Efficienza in edilizia, verso standard minimi e “passaporti” di ristrutturazione

Tra le proposte di Bruxelles per la revisione della direttiva Epbd anche aggiornamento dei certificati di performance energetica e misure per mobilità sostenibile, circolarità, digitalizzazione e salute

Se le proposte della Commissione Ue saranno attuate, più che a una revisione la direttiva 2018/844 sulla prestazione energetica degli edifici sarà sottoposta a una vera e propria riscrittura, considerata l’intenzione dell’esecutivo comunitario di “almeno raddoppiare il tasso annuale di ristrutturazione energetica del parco immobiliare entro il 2030




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it