Aggiornato alle 18:15 del 4 marzo 2021

Ministero Transizione, DL verso il Cdm. Così la divisione delle competenze sull’energia

La bozza di decreto: politica energetica (Fer, efficienza, ricerca, idrogeno, mobilità, nucleare e upstream) trasferita al Mite con vigilanza su Enea, Gse e Sogin; concorrenza, mercato e sicurezza delle forniture al Mise con vigilanza su Gme e AU

Politica energetica al nuovo ministero della Transizione ecologica (Mite), mentre concorrenza, mercato e sicurezza delle forniture resterebbero al Mise. Sarebbe questa la ripartizione delle competenze in materia di energia all’interno del Governo Draghi. Così è scritto in una bozza del decreto che darà vita al nuovo ministero della Transizione ecologica atteso




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it