Aggiornato alle 19:44 del 16 aprile 2021

Cingolani e gli step della transizione

Due anni di Legislatura: subito Pnrr, poi organizzazione Mite e semplificazioni. Dopo il lavoro al 2030 su smart grid, autoconsumo e uscita dalle fossili (“il gas sarà l’ultimo a sparire”). E torna sulla fusione nucleare: “Sono uno scienziato, non un politico. Devo pensare a lunghissimo termine”. La stoccata ai Paesi Ue che vigilano sul Recovery italiano: “Sono frugali, ma con sistemi fiscali più competitivi. Non accetto lezioni”

di Alfredo Spalla

Il processo di decarbonizzazione richiede urgenza, ma bisogna compiere un passo alla volta. Roberto Cingolani, ministro della Transizione ecologica, imposta dunque un cronoprogramma per il suo mandato




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it