Aggiornato alle 22:09 del 9 agosto 2019

Birol: “Preoccupati per Hormuz, ma il mercato oil è ben fornito”

Per il numero uno Aie le tensioni nello stretto “non dovrebbero per ora infiammare le quotazioni”

La nuova escalation di tensione nello stretto di Hormuz, con il giallo della petroliera “Riah” prima e l’annuncio dell’abbattimento del drone iraniano poi, preoccupa l’Aie. Ma per l’agenzia i mercati non dovrebbero subire

 



 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it