Aggiornato alle 19:53 del 16 settembre 2019

L’ANALISI

Petrolio saudita sotto attacco: l’impatto sul sistema oil mondiale

Fermati volumi superiori a quelli dell’invasione del Kuwait: la polveriera geopolitica e il rischio dei maxi-rialzi emozionali e speculativi

A pochi giorni dall’anniversario del tragico attentato alle Torri gemelle i ribelli Houthi hanno assestato un colpo gravissimo all’economia e al prestigio della Monarchia Saudita, le cui forze di sicurezza hanno mostrato gravi limiti nel prevenire un attacco la cui provenienza rimane ancora oscura

Carburanti, per ora tutto fermo. Ma occhi puntati sull’Arabia Saudita

L’attacco alle infrastrutture petrolifere di Saudi Aramco fa schizzare le quotazioni

Per ora prevale la calma sulla rete carburanti italiana. Nel fine settimana non si sono registrati interventi sui prezzi raccomandati da parte delle compagnie, ma si guarda ora con grande attenzione ai possibili riflessi dell’attentato alle infrastrutture petrolifere di Saudi Aramco in Arabia Saudita, che ha infiammato stamattina le quotazioni del barile, con rialzi nell’ordine 

 
  •  
    Raffineria di Milazzo, subito rientrato principio di fumosità

Mise, chi prende la delega energia?

Patuanelli potrebbe tenerla per sé

Chi prende la delega energia? Nel settore non si parla d’altro da venerdì. Chiusa la pratica sottosegretari, che dopo la nomina da parte del Cdm oggi hanno giurato a Palazzo Chigi, l’attenzione si sposta sull’assegnazione delle deleghe. Anche se nel caso dell’energia potrebbe non esserci nessuna delega perché il ministro potrebbe non assegnarla per seguire in prima persona

In Parlamento. L’agenda energia

Via ai lavori del Ddl delega con l’energia. Audizioni sull’end of waste

Con la nomina dei sottosegretari – che oggi hanno giurato a Palazzo Chigi e attendono ora l’assegnazione delle deleghe dai rispettivi ministri – la compagine del nuovo Governo è completa. E anche i lavori parlamentari possono finalmente ripartire a pieno ritmo. Questa settimana non sono tuttavia ancora molti gli impegni di Camera e Senato

 
  • L'agenda energia

Decreto Clima verso il Cdm

Berlenghi (Minambiente): "In settimana il testo". Dentro anche norme sull’end of waste

Dovrebbe chiudersi a breve il lavoro dei tecnici del Minambiente sul decreto Clima, visto che “in settimana dovremmo avere una prima bozza da proporre in Consiglio dei ministri

“Governo-transizione: troppa pancia, poca testa”

Falcinelli (Filctem): “Servono programmazione e buon senso”. Pdl Daga? “Impatto dirompente sulle multiutility”. Il focus su gas e biometano

In attesa di capire quali contenuti riempiranno il Green new deal del Governo, si alza subito il pressing dei sindacati. “Molti punti del programma del nuovo esecutivo sembrano essere condivisibili”, sottolinea il segretario generale della Filctem Cgil, Marco Falcinelli, “ma sulla transizione energetica

 

FOCUS

E’ il clima il nuovo credo della fiscalità europea

Verso riforma della tassazione energetica e carbon tax alle frontiere Ue. Ma nodo stop ai fossili della Bei. L’Italia aderisce alla coalizione dei ministri finanziari per il climate change

Settimana all’insegna della nuova fiscalità climatica ed energetica quella appena conclusa: dalla riunione del Cda della Bei dedicato allo stop ai finanziamenti ai fossili a un rapporto della Commissione Ue che boccia senza mezzi termini le attuali regole sulla tassazione dell’energia contenute nella direttiva 2003/96/CE


Verso la manovra 2020, i numeri in gioco

Il discorso programmatico di Conte e le risorse da reperire. I non semplici interventi sulle tax expenditures e sui sussidi dannosi per l'ambiente, i possibili "tesoretti"

Entro fine mese sarà varato dal nuovo governo Conte l’aggiornamento del quadro programmatico di finanza pubblica, che indicherà i target di deficit e debito pubblico della prossima manovra di bilancio 2020. Di seguito riepiloghiamo alcune delle variabili in gioco

Eolico, Siemens Gamesa guarda a Senvion

Negoziati esclusivi per una “parte consistente degli asset”

Siemens Gamesa ha messo gli occhi su Senvion, il produttore di turbine eoliche in amministrazione controllata dallo scorso aprile. Il gruppo ispanico-tedesco ha infatti annunciato oggi un accordo per “l’avvio di trattative esclusive

 

Eolico, BayWa r.e. avvia 48 MW in Campania

Con il parco di San Lupo la potenza della società in Italia sale a 66 MW

Raggiunge i 66 MW la capacità eolica in funzione in Italia di BayWa r.e. La società tedesca ha annunciato infatti l’avvio della produzione del parco di San Lupo, in Campania, costituito da 16 turbine Vestas V117 da 3 MW per un totale di 48 MW

  •  
    Meteo e Energia, le previsioni per eolico e FV

Aidic: “Chimica essenziale per la transizione”

Il presidente dell’associazione Ricci: “Evolvere verso un modello economico attento all’ambiente”

Transizione, il Governo olandese cerca fondi per TenneT

Il Tso elettrico dovrà investire 35 mld € al 2028: privatizzazione, iniezione di capitale pubblico o accordo con la Germania

Trading gas, scambi al Psv ancora elevati

Ad agosto +7,7%, nei primi 11 mesi dell’anno termico +3,5% a 100 mld mc

  • I dati di Snam

Mercato camion: il Gnl cresce ancora

Scivolano le immatricolazioni complessive ma il metano liquido resta positivo. Anfia: “Fare presto con il decreto incentivi 2019”. Negli 8 mesi testa a testa tra metano e ibrido per i bus

Batterie, Sefcovic resta alla guida dell’alleanza Ue

La mission letter di von der Leyen con l’incarico. Dalla Bei intanto fondi per le colonnine in Italia

  • La mission letter

Italgas e Prysmian debuttano nel Sustainability Index

Nell’indice Dow Jones 2019 confermate Terna, Enel, Snam e Saipem. Hera nel Diversity & Inclusion Index Refinitiv

  •  
    Descalzi in Congo, focus su reti elettriche e ambiente
Il quotidiano in PDF
16 settembre 2019




 


CALENDARIO EVENTI



I PARTNER DI QE




TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it