Aggiornato alle 17:58 del 28 luglio 2021

L’INTERVENTO

La seconda asta Fer è già corta. E adesso?

La soluzione è la velocizzazione delle autorizzazioni ma serve tempo. Due proposte per effetti più immediati

di Tommaso Barbetti*

Il Gse ha reso noti i risultati delle procedure del secondo bando del DM Fer, svoltesi lo scorso febbraio. Solo i più distratti si saranno stupiti alla lettura di un dato che, per quanto atteso, rimane eclatante: il volume di incentivi disponibili (788 MW) è stato solo in parte assegnato (587 MW) a causa del basso livello di partecipazione degli operatori – solo i registri si sono rivelati competitivi, ad eccezione della procedura per PV con amianto che si conferma spropositata nel livello di incentivi disponibili




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it