Aggiornato alle 18:07 del 26 ottobre 2020

L’ASSEMBLEA DI ELETTRICITÀ FUTURA

RE Rebaudengo (EL): “Risultati aste Fer segno che qualcosa non funziona”

Del Pizzo (Terna): “Conciliare modelli business di rinnovabili e termoelettrico”. Giunti (Enipower): “Disfida idrogeno blu vs verde non esiste”. Vetrò: “Gse abbia ruolo in gestione risorse Ue”

L’esito della terza asta relativa agli incentivi del DM Fer 1, con soli 433,8 MW assegnati  su 1.340,84 MW offerti , “è la dimostrazione che qualcosa non funziona”. Lo ha sottolineato Agostino Re Rebaudengo nella sua prima relazione come presidente di Elettricità Futura in occasione dell’assemblea dell’associazione.




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it