Aggiornato alle 18:15 del 4 marzo 2021

Idrogeno, parte progetto di filiera italiano

Punch, Avl, Industria Italiana Autobus, Landi Renzo e Tper con il supporto di Nomisma per autobus con motore a combustione interna a H2. Investimento di 20 mln €, “già avviati contatti per fondi Mise e Regione Emilia Romagna”

di L.T.

“Si tratta del primo progetto di filiera italiano che contribuirà già da oggi al reale processo di decarbonizzazione”. L’ad di Avl Italia, Dino Brancale, descrive così a QE l’iniziativa H2-Ice per l’utilizzo dell’idrogeno nel trasporto pubblico su strada lanciata oggi dalla società torinese assieme a Landi Renzo, Punch Torino, Industria Italiana Autobus e Tper

 



 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it