Aggiornato alle 18:15 del 4 marzo 2021

Batterie, sistema italiano pronto al decollo

Investimenti per oltre 1 mld €, coinvolti 2 centri di ricerca e 12 imprese. Graditi (Enea) a QE: “Linea produttiva pilota flessibile per colmare il gap tra laboratorio e industria”

di Luca Tabasso

Per l’Italia vale oltre 1 miliardo di euro l’Importante progetto di comune interesse europeo (Ipcei) per la ricerca e innovazione nelle batterie approvato ieri dalla Commissione Ue, che nel nostro Paese vede la presenza record di 12 imprese e due centri di ricerca: Enea e Fondazione Bruno Kessler




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it