Aggiornato alle 20:02 del 1 marzo 2021

Clima, trasmessa a Bruxelles la Strategia italiana di lungo-periodo

Al 2050 consumi finali -40% coperti da Fer all’85-90%, generazione elettrica raddoppiata a 600-700 TWh (e per il 25-30% destinata alla produzione di idrogeno), FV a 200-300 GW, accumuli a 30-40 GW. Si punterà anche su eolico offshore e Ccs

Riduzione della domanda di energia “grazie soprattutto al calo della mobilità privata e dei consumi civili”, sviluppo delle rinnovabili e della produzione di idrogeno, potenziamento e miglioramento delle superfici verdi per aumentare la capacità di assorbimento della CO2. Sono le tre “direttrici fondamentali” della Strategia nazionale climatica di lungo-periodo. 

 



 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it