Aggiornato alle 19:44 del 16 aprile 2021

“Nel 2020 maggiore calo dei consumi di energia dalla II Guerra Mondiale”

L’analisi Enea: discesa del 10%, in picchiata anche le emissioni (-12%), balza il disavanzo commerciale di tecnologie low carbon (+60% a 1,1 mld €), mentre migliora l’indice Ispred (+38%)

“La contrazione della domanda di energia è la più elevata dal biennio 1943-44, quando l’Italia era in piena Seconda guerra mondiale”. Commenta così i dati 2020 il ricercatore Enea che coordina l’Analisi trimestrale del sistema energetico italiano, Gracceva

 



 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it