Aggiornato alle 17:16 del 6 maggio 2021

Carbone/Oli, anche CdS boccia raddoppio tassa portuale nel Lazio

Respinto il ricorso di Autorità Portuale di Civitavecchia/Fiumicino/Gaeta, Dogane e ministero Trasporti nel giudizio che coinvolge IP, Raffineria di Roma e Enel

È illegittimo il raddoppio della tassa portuale per carbone e oli minerali disposto dall’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta a partire dal 1° luglio 2012 (con ulteriore incremento a decorrere dal 1° aprile 2014). Lo ha sancito il CdS, confermando la sentenza del Tar Lazio del febbraio 2015




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it