Aggiornato alle 19:00 del 2 dicembre 2022

Guerra in Ucraina: rischio di "scacco matto energetico" in cinque mosse

A gennaio 2022 +57,6% prezzi energia elettrica e gas, più del triplo di Francia (+17%) e Germania (+15,3%). Russia primo beneficiario del deficit energetico italiano

di Enrico Quintavalle*

L’invasione russa dell’Ucraina della scorsa settimana ha innescato una violenta accelerazione della crisi energetica in corso, amplificando gli effetti recessivi. Il conflitto scoppiato nel cuore dell’Europa genera un allineamento dei fattori di rischio sulla scacchiera energetica dell’Italia, pericolosamente intrecciati con l’eccessiva tassazione dell’energia, poco rispettosa del principio ‘chi inquina paga’




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it