Aggiornato alle 18:26 del 9 agosto 2022

Ungheria, carburante razionato alla pompa

Il tetto al prezzo imposto da Orban ha causato un incremento della domanda

La compagnia petrolifera ungherese Mol ha limitato a 50 litri la quantità di carburante giornaliera acquistabile dagli automobilisti nei distributori. La riduzione decisa da Mol rappresenta un dimezzamento rispetto al precedente limite di 100 litri, ed è stata adottata per contrastare l’aumento della domanda, attestatasi su valori al di sopra della media dopo che il Governo aveva introdotto un tetto massimo sui prezzi



 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it