Aggiornato alle 19:10 del 27 gennaio 2023

La manovra 2023 e il nodo della pressione fiscale

Azione condizionata dagli interventi contro il caro energia. Spread tassazione vs Eurozona sale a 2,3 punti di Pil, pari a 711 euro per abitante

di Enrico Quintavalle*

Le previsioni dell'Ocse pubblicate martedì scorso indicano per l'Italia nel 2023 una crescita del PIL dello 0,2%, con una alta probabilità di recessione tecnica, con due cali consecutivi del prodotto nel quarto trimestre del 2022 e nel primo trimestre 2023. La manovra di bilancio, che approda in Parlamento questa settimana, contiene un impulso espansivo di 0,3 punti di Pil




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it