Aggiornato alle 19:10 del 27 gennaio 2023

Accordo per la nuova rete gas dell’Europa sud-orientale

I Tso di Grecia, Bulgaria, Romania e Ungheria (con Snam ed Edison) per il “Vertical Corridor”. Intanto scende ancora l’import russo in Italia

La crisi del gas ha riportato in pista il “Vertical Corridor”, il progetto per una rete di gasdotti bidirezionali tra Grecia, Bulgaria, e Ungheria per il quale era stato firmato nel 2016 un accordo tra i Governi e i Tso coinvolti ma da allora rimasto lettera morta




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it