Aggiornato alle 14:22 del 30 maggio 2024

In Italia 81 mila donne occupate nei settori energia e utility

Il dato aumenta del 5,8% nel 2023, meglio del +1,4% della media Ue. La presenza femminile resta però bassa. Giù di 1,4 mld € la spesa statale per ridurre le diseguaglianze di genere

di Enrico Quintavalle*

La ripresa del mercato del lavoro interessa anche il settore energetico, nel quale in Italia si registra un dinamismo del lavoro femminile più marcato della media europea. In crescita anche le imprese guidate da donne nel comparto dell’energia elettrica e gas




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it