Aggiornato alle 14:36 del 30 maggio 2024

Ue, deficit in calo per lo stop alle misure di sostegno all’energia

Inflazione energetica in lieve aumento. In Italia Pil +0,9% quest’anno e +1,1% nel 2025, il Pnrr compensa il taglio Superbonus. Le previsioni di primavera

Il disavanzo pubblico dell’Ue tornerà a diminuire nel 2024 (al 3%) e nel 2025 (al 2,9%), spinto dalla quasi totale eliminazione delle misure di sostegno legate all’energia. Alla luce dei recenti aumenti dei prezzi delle materie prime energetiche, in particolare del petrolio greggio, l’inflazione energetica è destinata a tornare positiva, ma solo marginalmente.




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it