Aggiornato alle 19:44 del 16 aprile 2021

E-car, il punto della Corte dei Conti Ue sulle ricariche pubbliche

“Fondi non vanno sempre dove sono maggiormente necessari e manca una tabella di marcia strategica globale”. Martedì la presentazione

Viaggiare con veicoli elettrici nell’Ue “è ancora complicato”, i fondi europei “non vanno sempre dove sono maggiormente necessari” e manca “una tabella di marcia strategica globale tesa al raggiungimento dei valori-obiettivo”. Sono queste alcune delle conclusioni contenute nella relazione della Corte dei conti europea 




 

CALENDARIO EVENTI





TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È VIETATA LA DIFFUSIONE E RIPRODUZIONE TOTALE O PARZIALE IN QUALUNQUE FORMATO.
Privacy policy (GDPR)
www.quotidianoenergia.it